Un giorno il Coraggio incontrò la Paura

0
151

Un giorno il Coraggio incontrò la Paura e le disse:
«Quando ti deciderai ad attraversare quel ponte per passare dalla mia parte? Sono giorni che te ne stai lì ferma sull’orlo del precipizio a fissare il vuoto».
La Paura rispose:
«Non posso muovermi. Credimi, vorrei attraversare questo ponte per raggiungerti ma non posso. Temo che resterò qui per sempre».
«Sì può sapere cosa ti spaventa tanto? Il ponte è sicuro, non crollerà».
«Ho la sensazione che se mi muoverò da dove sono adesso qualcosa andrà storto. Dove mi trovo ora mi sento più al sicuro, conosco ogni cosa qui intorno a me, ormai ci ho fatto l’abitudine».
«Quindi stai bene dove stai, cioè sei felice?».
«No, penso che la felicità sia altrove».
«E allora che aspetti a muoverti? L’abitudine, l’infelicità, il rimanere con i piedi piantati a terra nonostante il tuo corpo ti chieda di volare, prima o poi uccidono. Devi muoverti per sopravvivere. Vuoi sapere come ho fatto io a trasformarmi da Paura in Coraggio?».
«Mi stai dicendo che non sei sempre stato Coraggio?».
«No, anche io sono stato come te un tempo, anche io mi sono ritrovato dalla tua parte e ho pensato che sarebbe stato meglio non muovermi mai, non cambiare mai. Poi ho capito. Ho capito che non avrei voluto morire sapendo di non aver visto cosa c’era altrove. Ho capito che era tutto nella mia testa: mi ero convinto che fossi destinato a rimanere dove ero, che nulla potesse mutare. Ma il destino a volte sei tu a guidarlo. Così a un certo punto ho chiuso gli occhi, ho respirato a fondo e ho fatto il primo passo. E poi un altro passo, e un altro ancora. E fare ogni passo diventava sempre più semplice, meno faticoso, meno spaventoso. Alla fine sono arrivato nel punto esatto dove volevo arrivare. Lì ho scoperto che chiunque può diventare Coraggio perché la forza di fare il primo passo ce l’abbiamo dentro, dobbiamo solo trovarla e portarla allo scoperto. Trovala Paura, trovala quella forza e stringila. Lei ti guiderà fino a me».

Sabrina Ferri

Foto: unsplash.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here