Il pinguino che voleva volare

0
1016

Un piccolo pinguino si allontanò dal suo gruppo per cercare di inseguire via terra un volatile che sorvolava sopra la scogliera.

Per sua fortuna il volatile si fermò poco più in là e il pinguino riuscì ad avere abbastanza tempo per raggiungerlo.

“Ciao, chi sei? Che cosa ci fai qui?”.

“Sono un uccello, ho volato a lungo e ora mi sono fermato a riposare” rispose il volatile.

“Non dire stupidaggini, io sono un uccello, non tu! Noi pinguini siamo uccelli ma come vedi non possiamo volare. Quindi tu non puoi essere un uccello come me se invece voli. Perciò dimmi la verità: chi sei?”.

“Apri gli occhi, piccolo! Si sono dimenticati di dirti che voi pinguini non siete veri uccelli perché i veri uccelli hanno ali grandi come le mie e piume e possono arrivare fin sopra alle nuvole”.

Il piccolo pinguino sconsolato e confuso tornò da sua madre.

“Mamma, io sono un uccello?”.

“Certo che lo sei, come tutti noi pinguini”.

“Eppure ho appena incontrato uno strano animale che mi ha detto che lui è un uccello perché gli uccelli veri volano e che noi pinguini invece non lo siamo. È così?”.

“Cucciolo, gli uccelli volano, ma non tutti. Noi ad esempio siamo uccelli che non possono volare”.

“Quindi non siamo veri uccelli”.

“Sì invece”.

“No, non è possibile! Io mi vergogno di essere un uccello che non vola. Voglio volare anche io e essere come tutti gli altri miei simili”.

“E credi che volare ti renderebbe migliore?”.

“Certo, e soprattutto non mi renderebbe così diverso. Guarda come sono goffo. Loro invece sono belli, leggeri e possono arrivare in alto. Come deve essere affascinate vedere il mondo da lassù…”.

“Piccolo mio la diversità è un dono, non una condanna.  Gli altri uccelli sanno nuotare come noi? Sanno resistere al freddo come noi? Tu sai fare tante cose che gli altri uccelli non sanno fare. Non è il saper volare o l’essere uguale a tutti gli altri a renderti migliore. Tu sei già migliore perché sei unico. Devi essere fiero di essere un pinguino. E poi ricorda che a fare grande un animale non è l’appartenenza a una determinata specie o a un’altra ma è il suo cuore. Non devi ambire a essere migliore, devi ambire ad avere un cuore pieno di amore perché puoi essere anche uno dei più bei volatili al mondo ma se non hai un cuore buono nessuno si ricorderà di te”.

“Davvero?”.

“Davvero”.

“Ma se non posso scegliere di volare significa che non potrò mai essere libero di scegliere chi essere”.

“Non puoi cambiare la tua natura, questo è vero, sei e resterai per sempre un pinguino. Ma puoi scegliere chi diventare, puoi scegliere di fare grandi cose, di trasformare la tua esistenza in un’avventura meravigliosa ed emozionante senza guardare con invidia e rabbia alle vite degli altri. Puoi scegliere di vivere nell’amore e per l’amore. Questa è la vera libertà”.

Sabrina Ferri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here