La prigionia dell’Anima

0
916

Un’Anima prigioniera chiese di poter incontrare la Mente. La Mente entrò quindi nella cella dove era rinchiusa l’Anima e le disse:

“Cosa vuoi da me, Anima? Perché mi hai fatto chiamare?”.

“Devi smetterla di tenermi qui, in questa squallida cella, io voglio essere libera”.

La Mente replicò:

“Non posso, non ci riesco. Credimi, io vorrei che tu fossi libera ma non posso. Lasciare andare te significherebbe lasciare andare anche me. Io devo poter controllare ogni cosa, deve essere tutto perfetto e la tua libertà implica inevitabilmente perdita di controllo. Devo impedirti di stravolgere tutti i miei piani. Devo tenerti a bada e l’unico modo per farlo è rinchiuderti qui dentro. Non ho altra scelta”.

“Certo che ce l’hai un’altra scelta, sei tu che vuoi credere che questa sia la tua unica scelta possibile. Perché hai così tanta paura della perdita di controllo, Mente? Hai mai provato a smettere di controllare? A non pensare più a ciò che è meglio fare, a non calcolare, a non pianificare, a non voler far apparire tutto sempre perfetto, ad ascoltare me invece di dare retta sempre e solo a te stessa, ai tuoi pensieri ossessivi, ai tuoi incubi, ai tuoi spesso infondati timori?”.

“No, non ci ho mai provato, ma se lo facessi…”.

“Cosa? Cosa accadrebbe se tu lo facessi?”.

“Beh, questo non lo so…”

“Non lo sai perché non ci hai mai provato. Quindi hai paura di qualcosa che non conosci. Devi provarci, Mente. Devi lasciare andare ogni cosa. Ora è arrivato il fottuto momento di provarci. Prendimi per mano e usciamo da qui insieme, una volta per tutte. La mia prigionia porta alla Morte. E se muoio io, muori anche tu. Io devo essere libera, tu devi essere libera. La Libertà è Vita. Fidati di me per una buona volta”.

Mente sospirò. Incerta prese per mano Anima e insieme camminarono verso la Libertà. Così Mente scoprì che era meraviglioso lasciarsi guidare da Anima.

Sabrina Ferri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here